Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
4 maggio 2010 2 04 /05 /maggio /2010 11:59

Partiamo dal principio che la mamma dei cretini è sempre incinta.

Proseguiamo dicendo che i cretini non hanno colori né bandiere ma, ahinoi, appartengono un po' a tutti.

Finiamo con l'affermare che, volendo, i cretini, si possono combattere e, non dico sconfiggere, proprio per colpa di quel ricambio dovuto alle suddette prolifiche mamme, ma, quanto meno, allontanare da ciò che si ritiene importante.

 

Oggi è il 4 maggio.

Una data che ai più non dirà nulla ma che per un milioncino di persone in Italia e altrettanti, se non di più all'estero, vuol dire tanto.

Lutto e rinascita. Storia e Mito. Vittoria nell'unica sconfitta che potesse accadere. Leggenda di ragazzi così semplici da essere semplicemente i più forti di sempre. SEMPRE.

Da quel 4 maggio 1949 è sempre tutto questo, sempre lutto, sempre rinascita, sempre storia, sempre mito. SEMPRE.

Il 4 maggio sarà sempre il giorno in cui il Grande Torino è scomparso in blocco sulla collina di Superga.

Ma sarà SEMPRE il giorno della memoria.

 

Memoria. Una parola che i cretini non conoscono, così come le loro mamme (altrimenti ricorderebbero l'errore di aver generato un cretino e non lo rifarebbero più!).

Di cretini ne è pieno il mondo, si diceva, e di cretini in quel milioncino di persone ovviamente ce n'è.

Nei giorni scorsi alcuni di questi pseudo-tifosi (non me ne vogliano i veri tifosi, quelli come me...ma non trovo un'altra parola per farlo capire a chi di calcio e di sport mastica poco e niente) del mio Toro hanno intimato, tramite lettera minatoria, al Presidente Urbano Cairo di NON farsi vedere alle celebrazioni (processione, Santa Messa, lettura dei nomi ecc) altrimenti sarebbe stato contestato (fischiato, insultato ecc).

Ora, Cairo è un presidente con non molti soldini, ha fatto i suoi errori, ma ci ha anche salvato dal fallimento ecc ecc.....

NON è questo il punto. Cairo poteva essere anche il peggior presidente della storia del Toro (e vi assicuro che ne abbiamo avuti di peggiori...) o del calcio mondiale, ma NON c'è giustificazione alcuna a vietargli di partecipare al giorno più importante che tutti i tifosi del Toro (quelli veri, non i cretini della lettera minatoria!) aspettano per un anno intero. Solo i cretini possono pensare di contestare durante la sacralità di un rito che va bel oltre la cristiana messa. SOLO I CRETINI NON ONORANO SEMPRE LA MAGLIA.

 

I veri tifosi del Toro, sui blog, sul sito ufficiale, in città, sui giornali, hanno preso le distanze (in migliaia e migliaia) da quei 4 cretini e hanno detto chiaramente che questi non sono degni di dichiararsi tifosi granata.

LA PENSO ESATTAMENTE COSì.

 

Dopo quello che è successo domenica in curva nord e in tutto lo stadio olimpico....

meditate gente, meditate...

Partiamo dal principio che la mamma dei cretini è sempre incinta.

Proseguiamo dicendo che i cretini non hanno colori né bandiere ma, ahinoi, appartengono un po' a tutti.

Finiamo con l'affermare che, volendo, i cretini, si possono combattere e, non dico sconfiggere, proprio per colpa di quel ricambio dovuto alle suddette prolifiche mamme, ma, quanto meno, allontanare da ciò che si ritiene importante.

 

 

SOLO I CRETINI NON ONORANO SEMPRE LA MAGLIA.

Condividi post

Repost 0
Massimo Lerose
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di Massimo Lerose
  • Blog di Massimo Lerose
  • : Meglio stare all'Indice che al medio... Scrittori Pericolosi, non scrittori fottuti!
  • Contatti

Profilo

  • Massimo Lerose
  • Massimo Lerose nasce nel 1978.
E' attore, regista e scrittore.
Per molti dovrebbe trovare un "lavoro serio".
Per alcuni è un "talento sprecato".
Per pochi è semplicemente Massimo.
La sua casa è il mondo.
Il suo mondo è Terracina."
  • Massimo Lerose nasce nel 1978. E' attore, regista e scrittore. Per molti dovrebbe trovare un "lavoro serio". Per alcuni è un "talento sprecato". Per pochi è semplicemente Massimo. La sua casa è il mondo. Il suo mondo è Terracina."