Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
29 febbraio 2012 3 29 /02 /febbraio /2012 12:25

"Con quella faccia un po' così

quell'espressione un po' così"

64161_2623317832886_1553455370_31786233_1599375821_n.jpg

I versi di Paolo Conte, che aodro, mi fanno pensare a due tipacci, che adoro e di cui sono felicissimo di essere amico: Luciano Cisi e Giorgio Molinari. Hanno tutti e due quell'aria sorniona ma buona, quei baffi sotto i quali fuoriescono parole mai banali, sorrisi sinceri abbinati a occhi che sanno guardare oltre.

Un disegnatore (ma quanto è riduttiva la parola lo potete capire visitando il suo blog http://notnottana.blogspot.com) SAM_1593.JPG

Uno scrittore (ma per l'occasione fotografo, più come cacciatore di spunti per i suoi romanzi che per altro. http://www.youtube.com/watch?v=wyKqJIfyvsA ) images-copia-1.jpeg

Insomma, insieme ai due tipacci, Luciano di Latina e Giorgio di Roma, è capitato, a me che son di Terracina, di fare una passeggiata per l'Appia antica nel tratto che va da Fondi a Itri. Mezzo Lazio in un sol boccone.

Passeggiata gradevole per diversi aspetti, non solo naturalistici, storici e, perché no, metereologici (che per uno come me, che vivrebbe in un chiringuito con le infradito tutta la vita, dopo la mirabile visione della neve al Circeo che aveva un po' rotto le cosidette, vedere e sentire quell'area sanbenedettina era come la prima volta, fate voi di cosa); l'esperienza è stata totalizzante perché si è respirato cultura a 360°.

Per me, che non son capace neanche di raffigurare la classica casetta col camino e l'alberello nel giardino che ci obbligavano a fare in terza elementare, vedere Luciano Cisi disegnare è come quando ascolto Verdi, leggo Calvino o guardo Leone. Godo.

421656_2623316192845_1553455370_31786232_993170062_n.jpg

Pranzare, poi, all'aria aperta, con la soprffina arte culinaria di mamma, cultura vera, "mica cazzi" (Cit. da Batti e Corri di Giorgio Molinari), disquisendo di viaggi, emozioni, letteratura, cinema, festival apre i sensi al mondo.

SAM_1602.JPG

E siccome di sensi, almeno quelli riconosciuti, ne ho solo 4, visto che l'olfatto è un optional data l'anosmia (e risparmiatevi battute sul naso che già ci ha pensato madre natura...), anzi, dovrei dire 3 e mezzo perché la miopia, non gravissima ma pure sempre presente, si è portata via la metà o (calcolandolo scientificamente) un quarto.... insomma i miei 3 sensi e 3/4 ne hanno goduto, di star lì con quei due tipacci di Luciano Cisi e Giorgio Molinari a parlar di quello che più ci piace: vivere.

Condividi post

Repost 0
Massimo Lerose
scrivi un commento

commenti

Presentazione

  • : Blog di Massimo Lerose
  • Blog di Massimo Lerose
  • : Meglio stare all'Indice che al medio... Scrittori Pericolosi, non scrittori fottuti!
  • Contatti

Profilo

  • Massimo Lerose
  • Massimo Lerose nasce nel 1978.
E' attore, regista e scrittore.
Per molti dovrebbe trovare un "lavoro serio".
Per alcuni è un "talento sprecato".
Per pochi è semplicemente Massimo.
La sua casa è il mondo.
Il suo mondo è Terracina."
  • Massimo Lerose nasce nel 1978. E' attore, regista e scrittore. Per molti dovrebbe trovare un "lavoro serio". Per alcuni è un "talento sprecato". Per pochi è semplicemente Massimo. La sua casa è il mondo. Il suo mondo è Terracina."